• Quando

    2013

  • Dove

    Torino

  • Cosa

    Progettazione, Ristrutturazione, Interior Design, Arredamento

Descrizione

Un interno cortile in una zona prestigiosa torinese, con ingresso da ballatoio, trasformato in un delizioso mini loft molto luminoso e con un carattere deciso e dal taglio moderno grazie ai colori e ai materiali utilizzati. Il risultato é un ambiente caldo e forte, con il rosso come unico colore acceso, in un gioco sapiente di tinte neutre che fanno da sfondo al legno naturale del parquet e del magnifico tavolo.

Il progetto

L’immobile si disponeva su 56 mq con un sottotetto inutilizzato: per ottenere una metratura più ampia sono stati accorpati i due piani soppalcandone una parte, creando così un ambiente dinamico e pieno di riferimenti architettonici: dalla scala in ferro che trionfa appena si entra, alle travi a vista e alle nicchie valorizzate con l’illuminazione a faretti. Il cliente, libero professionista, può così godere di uno studio al piano di sopra, molto luminoso ed appartato, e di una zona divano relax. Nella zona sottostante la cucina, la sala pranzo, il disimpegno con la zona tv, una camera molto ampia e il bagno.

Per ottenere un’ illuminazione sufficiente sono stati creati dei velux che han permesso di sfruttare la luce sia per il piano di sopra che per piano di sotto, tramite dei pannelli di vetro calpestabile completamente trasparente.

La scala é formata da tre volumi, quasi sculture in ferro dalle forme spigolose e accentuate, un trittico di elementi “sospesi”: anche qui il contrasto é reso dall’accostamento della porzione di scala adiacente la finestra costituito da un blocco di cemento “morbido”, dalle forme arrotondate, di resina bianca lucida e dai gradini irregolari, piccoli e grandi parallelepipedi che formano un’unica pedana. In ferro é anche le balaustra del soppalco, trattato come le putrelle, solo con una vernice trasparente, in modo da lasciare intatta la natura del materiale.

Unica parete decorata (realizzata dall’Interior Designer con colori acrilici) é quella dietro al letto, che funge da testata al sommier in legno wengé, semplicissimo, come l’armadio. Il colore é sempre il rosso, nelle sue varie declinazioni, un mare rosso, luminoso e traslucido, su una controparete in cartongesso di 5 cm.

Interior Design e arredamento

Il colore dominante é il rosso, soprattutto per quanto riguarda i particolari e i complementi. La cucina (Euromobil in laminato), tutta bianca, é stata vivacizzata con una fila di pensili color rosso scarlatto lucido, così come lo sono le sedie della kartell intorno ad un tavolo dalla linea “retrò” in legno naturale, con spaccature e trattamento ad olio e il piano in vetro bianco: forti contrasti che danno personalità ed equilibrio all’ambiente.
I colori delle pareti sono tutti neutri, Tortora e grigi per esaltare i bianchi dei mobili e creare dei giochi di profondità agli ambienti.
Il bagno, funzionale ed in linea con il resto degli ambienti per cromatismi e materiali, ha una grande doccia illuminata dai faretti e un tocco di rosso lucido nel pensile di fianco al grande specchio.
Nella zona sovrastante, la parete scura, ospiterà la zona tv di fronte al divano, in tessuto microbi ra grigio ferro, con i sedili spostabili in avanti per creare una o due penisole.
La zona studio é una grande scrivania, una “C” color tortora, con un pannello leggermente rientrante rispetto al filo dei fianchi, che serve da modesty e che diventa l’ennesimo elemento rosso comune ad ogni ambiente.

Aprire un varco di luce nel soppalco con un innesto in plexiglass per illuminare l’ambiente sottostante.

Designer

Designer

Laura Bassignana

Esplosiva, empatica, artista istintiva e coinvolgente, è l’Art Director del Gruppo. Incanta con la sua capacità di trasformare le idee in splendidi disegni ambientati, coniugando con naturalezza la sua esperienza tecnica e la sua dote artistica. Non chiedetele però di usare il gestionale… la sua dimestichezza tecnologica si ferma all’Ipad (con il quale però crea ambientazioni splendide).

Altri lavori di Laura