Arredamento fai da te: undici errori comuni da NON commettere

Siamo pronti a scommetterci: se entrate in un appartamento che non è stato studiato da un professionista, troverete almeno uno dei seguenti undici errori comuni. Se state per arredare il vostro appartamento e non intendete avvalervi del supporto di un professionista per la progettazione degli ambienti, tenete bene a mente quanto segue per evitare passi falsi…

Come NON Arredare la vostra casa

NON usate “mini tappeti”. I tappeti “francobollo” sono uno dei più comuni errori nell’arredamento fai-da-te. I mobili dovrebbero coprire almeno una parte dell’area occupata dai tappeti, appoggiando su di esso in tutto o in parte.


NON scegliete come prima cosa i colori delle pareti e dei soffitti. I colori sono tanti e facilmente “sostituibili” mentre le tonalità disponibili per i mobili sono decisamente più limitate… Scegliete prima i mobili e, di conseguenza, utilizzate le tonalità di colore che meglio si adattano ad essi.

NON appendete i lampadari troppo in lato: ricordatevi che devono illuminare il pavimento, non il soffitto.

NON appendete  i quadri troppo in alto: devono stare ad altezza occhi.

NON’ usate tende corte. Le tende devono arrivare a pavimento. Le tende corte sono come i pantaloni corti… “ridicolizzano” l’ambiente.

NON riempite il soggiorno di cuscini. I cuscini possono fare ambiente, ma regolatevi: non ha senso riempire il divano di cuscini se dovete buttarli altrove quando vi sedete. Ricordatevi che la vostra casa non è la vetrina di un negozio di divani.

NON usate i mini cuscini sulle sedie! non c’è bisogno di spiegare il perché ma, purtroppo, si vedono spesso…

NON create “stanze a tema”. Anche se può risultare divertente arredarle, ve ne stufereste molto in fretta, e come voi i vostri ospiti. Senza contare che aggiornarle con nuovi oggetti può essere veramente impegnativo.

NON anteponete lo stile al comfort. Spesso, spendendo un po’ di più, i due aspetti possono essere coniugati.

NON spingete tutti i mobili contro i muri. Se  locali lo permettono, cercate di creare spazi intimi all’interno delle stanze utilizzando le distanze fra i muri e i mobili. Se i mobili sono di qualità non c’è motivo di temere a mostrarne la schiena….

NON illuminate i locali esclusivamente con le luci a soffitto. Create un mix di fonti di luce dal basso e dall’alto al fine di confrerire volume all’ambiente.