Arredamento Loft - corridoio soppalco

Colorare le pareti della casa: le regole da rispettare

Avete deciso di rinnovare i colori delle pareti di casa o dovete decidere i toni per il vostro nuovo appartamento? Prima di iniziare a dipingere, vi consigliamo di leggere questo articolo…

La scelta del colore

La scelta del colore è la parte più difficile: la cosa più importante, anche se sembra banale, è chidersi: “me ne pentirò?”

  • Se non avete la minima idea di quali colori applicare, provate ad estrarre dalle camere un colore basandovi sull’arredamento o sui quadri, è la maniera migliore per identificare il colore complementae adatto.
  • Utilizzate dei campioni: teneteli in mano davanti ai mobili, pavimenti, quadri, ecc.. Identificate quattro o cincque scelte di base.
  • Dipingete un grosso quadrato per ognuno dei colori scelti sulle pareti.
  • Lasciate passare un po’ di tempo…. osservando il cambiamento della percezione dei colori in base a come la luce del sole batte sulle pareti e valutandoli anche con le luci artificiali.

Se intendete utilizzare più di un colore per ambiente

Utilizzate sempre il colore più scuro per la parte bassa (i muri), lasciando i soffitti più chiari: il colore più chiaro risulterà dominante e creerà il giusto effetto di illumibazione. Per accentuare le profondità dell’ambiente potreste creare una sfumatura sulle pareti dall’alto al basso ma, nel caso in cui non vi rivolgiate ad un decoratore professionista… vi anticipiamo che non è semplice effettuarla in maniera uniforme su tutte le pareti!

Finiture

Una volta scelto il colore dovrete scegliere il tipo di finitura.

  • Tinta piana e opaca: ideale per i muri non perfettamente rasati perché copre le imperfezioni.
  • Effetto satin e “guscio d’uovo”: avete presente le riviste patinate? E’ anche facile da pulire…
  • Semi lucido o lucido: Se le pareti non sono rasate a specchio… evitate!

Quanta vernice?

Una volta calcolata la superficie da verniciare, tenete buona questa quantità: circa 1 litri ogni 100 metri quadri.

Dipingete voi? Preparate…

La preparazione è la parte più importante per ottenere un buon lavoro.

  • Togliete tutto quello che potete dalla stanza…
  • Pulite per bene le pareti con una soluzione di acqua e un po’ di detersivo per piatti per togliere sporcizia e grasso dalle pareti. Lasciate asciugare i muri.
  • Stuccate buchi e imperfezioni e rasate gli stucchi.
  • Assicuratevi di avere tutti i rulli e i pennelli necessari: interrompere il lavoro a metà per correre a comprare qualcosa è sempre piuttosto frustrante…
  • Usate una pellicola adesiva (scotch carta per decorazioni) per proteggere stipiti, finestre, e quasiasi altra area che dev’essere salvata dalla vostra opera.

Si parte sempre dall’alto…

Perché? Le gocce di vernice… non vorreste che colassero dove avete appena dipinto, vero?

E sempre poca vernice per volta

Non fatevi prendere dalla fretta… resistete alla tentazione di utilizzare tanta vernice per evitare di dare un’altra mano. Anzi, meglio tre o quattro passate sottili di due pesanti per dare maggiore uniformità al colore.

Lasciate gli angoli per ultimi

Raccolgono tutti i grumi di vernice e i resudui delle pareti per cui assicuratevi di tirarli alla fine.