Suggerimenti per i colori della camera da letto

Il colori degli ambienti sono molto importanti per la percezione di benessere: quelli dalla camera da letto lo sono in maniera particolare.
A differenza degli altri locali dell’abitazione, per i quali si può osare maggiormente senza preoccuparsi troppo dell’effetto psicologico dei toni cromatici, i colori che scegliamo per la camera da letto deovrebbero sempre tenere conto della dimensione intima del locale; e se soffrite anche solo un po’ di insonnia, il colore diventa veramente un punto critico da tenere in altissima considerazione.
Non è importante che ci crediate… molti dei principi alla base del Feng Shui (l’antica arte giapponese dedicata al benessere e all’armonia degli ambienti abitativi) hanno assolutamente senso!
Se dovessimo analizzare la maggior parte delle camere da letto, scopriremmo con facilità che la maggior parte di esse non tiene minimamente conto dei principi del benessere suggeriti dal Feng Shui. Secondo il Feng Shui, la camera da letto dovrebbe essere decorata esclusivamente con uno spettro di colori che variano fra il bianco e im marrone escludendo  tutti i colori che non rientrano in questa gamma, fra i quali il rosso, il giallo e l’arancio, che tendiamo a trovare così spesso nelle nostre alcove….
Siccome non siamo fanatici  della teoria,  proporremo un approccio un po’ più elastico, privilegiando la dimensione di “relax” e concentrando la’attenzione sui colori che riteniamo adatti a tale scopo:
  • Colori neutri
  • toni di blu (non elettrico!)
  • toni di verde (evitiamo lo smeraldo….)
  • marrone (tipo cioccolato)
Per neutri, intendiamo tutti i toni di colore che non hanno un particolare significato intrinseco: spaziano dal bianco neve al beige, o al grigio leggero. In colori neutri, tendono sempre ad essere rilassanti in quanto non impegnano l’attenzione.