Home Redesign di un rustico di fine ’500 alle porte di Torino

Importante intervento di recupero di un’affascinante porzione di cascina disabitata da decenni alle porte di Torino.

Il progetto in breve

  • Location: Torino (TO)
  • Tipo di intervento: ristrutturazione, Interior Design, Arredamento.
  • Tipologia di abitazione: rustico/Casale
  • Durata: 12 mesi (luglio 2018 - luglio 2019)
  • Altri dettagli
    • 165 metri quadri
    • 5 locali, tre bagni e una cantina abitabile
    • Demolizione e rifacimento solai e tetto
    • Realizzazione ex novo impianti e riqualificazione energetica
Interior Design

Interior Design

Laura Bassignana
Project Manager

Project Manager

Laura Spadaro

Stai pensando ad un progetto come questo?

Contattaci oggi per parlare della tua idea con un nostro Home Redesigner.

Oppure lascia i tuoi recapiti per essere ricontattato

Oppure scorri la pagina per conoscere tutti i dettagli dell’intervento di Home Redesign.

Il contesto

La storia di questa ristrutturazione inizia con un colpo di fulmine: una visita all’immobile più per curiosità che per reali intenzioni di acquisto si trasforma in una decisione che cambierà radicalmente il futuro dei proprietari, che decidono in un batter d’occhio di lasciare una comoda e prestigiosa zona di Torino per venire ad abitare in questo contesto unico e suggestivo. Decisione di cuore ma supportata da una buona dose di razionalità: il basso costo dell’immobile, unito agli importanti costi per la sua riqualificazione e alle conseguenti agevolazioni fiscali, si configurava  come un’operazione decisamente sostenibile oltreché affascinante. Il risultato è una soluzione abitativa unica che si snoda su quattro livelli:

  • una cantina abitabile di circa 40 mq
  • Un’ampia zona giorno con cucina al piano terra
  • Una zona notte/ospiti al primo piano
  • Un’ampia mansarda per il figlio.

L’unità si trova all’interno della corte delle vecchie cascine di un castello a 2 minuti di macchina dalla città.

Stato di fatto ed esigenze del cliente

L’immobile, caratterizzato da una pianta quadrata di circa 45 mq per ciascun piano, era in uno stato di abbandono da parecchi anni. Di seguito una galleria che ne illustra lo stato originale.

Di seguito le esigenze espresse dai clienti:

  1. Ottenere uno spazio abitabile complessivo attorno di almeno 150 mq.
  2. Mantenere il più possibile le caratteristiche originali dell’immobile, in particolare lasciare a vista ampie porzioni dei muri in pietra e mattoni nelle pareti interne.
  3. Ricavare un locale mansarda recuperando il sottotetto per la camera del figlio.
  4. Ottenere una stanza da adibire a studio/camera per gli ospiti.
  5. Rendere la cantina abitabile dedicandone una porzione ad uso taverna e l’altra ad un’area SPA con spazio dedicato per praticare yoga.

Il progetto

Nelle sue caratteristiche strutturali originali l’immobile si presentava come una grande scatola vuota a pianta quadrata già potenzialmente predisposto per ricavare i 4 livelli. Non esisteva praticamente alcuna divisione interna parte le due volte della cantina, che sono state mantenute inalterate. Il progetto si è pertanto concentrato nell’ottimizzazione degli spazi al fine di ottenere il comfrort richiesto strutturando le opportune divisioni e razionalizzando al meglio accesso ai vari piani e vani. Nell’immagine seguente le sezioni progettuali.

L’area living, la cucina e il bagno al piano terra

L’area living si presenta come un grande spazio open nel quale trovano spazio la cucina, la zona pranzo e un angolo relax a fianco le camino. Come in tutto il resto dell’immobile, sono state mantenute le pareti originali in pietra e mattoni d’epoca risalenti all’epoca di costruzione dell’immobile (fine 1500), riducendo all’essenziale le porzioni intonacate, per le quali si è scelto un bianco che contrasta molto bene con la tinta scura del parquet che caratterizza la pavimentazione di tutto l’immobile. Per i solai il cliente ha scelto una soluzione in legno di abete chiaro per non impattare sulla luminosità dell’ambiente.

Protagonista assoluta del piano è la cappa rivestita da una grande struttura in ferro realizzata su misura che occupa idealmente lo spazio in cui si collocava l’enorme camino della struttura originale che, per motivi strutturali, non è purtroppo stato possibile recuperare.

Particolare interessante il pozzetto di luce ricavato nel solaio: un foro quadrato di circa 40 cm con vetro calpestabile che si affaccia sul pavimento della camera degli ospiti, particolarmente luminosa, come vedremo più avanti.

Completa il piano un bagno di servizio decorato con una piacevole carta da parati i cui motivi si intonano con i sanitari neri.

La zona notte al primo piano

Salendo la scala che costeggia tutto il fianco destro dell’immobile si accede al primo piano, appena giunti al quale si incontra un delizioso angolo relax: una sorta di veranda interna ricavata separando l’area antistante al balconcino con una vetrata realizzata anch’essa su misura. Una statua orientale, un mandarino nano e un tavolino d’epoca sono gli elementi che arredano questo piccolo giardino d’inverno destinato ad essere l’ambiente ideale per le piacevoli ore di lettura (e Netflix…).

A fronte della scala si colloca la camera da letto. Un accogliente e romantico ambiente che ricorda le stanze dei Realis di Provenza. Per il letto con contenitore è stato scelto uno schienale trasparente per non mascherare la parete originale, con la sua suggestiva nicchia illuminata nella quale trova spazio il comodino. La generosa rientranza della parete opposta ha permesso di collocare una cabina armadio. Sul lato opposto un’altro armadio, caratterizzato dalla dalla finitura opaca color rame.

Originale la soluzione per la suggestiva camera degli ospiti/studio: secondo la configurazione originale dell’immobile non sarebbe potuta essere ricavata perché priva di illuminazione naturale. Un guizzo creativo di progettazione ha suggerito di ricavare luce e aria del tetto sacrificando una porzione di mansarda per fare affacciare due grandi veux sull’ambiente sottostante. La soluzione ha permesso di creare un gioco di volumi e altezze veramente unico e interessante oltreché estremamente funzionale.

La mansarda

Dal recupero del piano sotto al tetto è stata ricavata una generosa e luminosa camera da letto.

La cantina

Completa e aggiunge valore all’immobile la suggestiva cantina a due volte nella quale sono stai ricavati due spazi: una taverna e un’area relax.