Ristrutturazione e HOMERedesign® di un appartamento d’epoca.

Importante progetto di ristrutturazione di uno splendido immobile nel cuore di uno dei quartieri più prestigiosi ed eleganti di Torino.

Il progetto in breve

  • Location: Torino (TO)
  • Tipo di intervento: ristrutturazione, Interior Design.
  • Appartamento d‘epoca dei primi del ’900.
  • Durata: 4 mesi (febbraio - giugno 2019)
  • Altri dettagli
    • 140 metri quadri
    • 5 locali, due bagni.
    • Recupero della pavimentazione originale (parquet) e restauro dei serramenti interni.
Progetto e direzione lavori

Progetto e direzione lavori

Arch. Daniela Rista
Interior Design

Interior Design

Laura Bassignana

Stai pensando ad un progetto come questo?

Contattaci oggi per parlare della tua idea con un nostro Home Redesigner.

Oppure lascia i tuoi recapiti per essere ricontattato

Oppure scorri la pagina per conoscere tutti i dettagli dell’intervento di Home Redesign.

Il contesto

Intervento di ristrutturazione e HOMEredesign® nel cuore di uno dei quartieri più prestigiosi ed eleganti di Torino. Il proprietario dell’immobile, collocato in uno stabile in stile Nouveau dei primi del secolo scorso, ci ha chiesto di accostare un design moderno e funzionale ai preziosi elementi originali di questo appartamento di circa 140 mq, rispettandone e valorizzandone le peculiarità storiche.

Stato di fatto ed esigenze del cliente

La realizzazione è stata preceduta da un lungo e meticoloso lavoro di co-progettazione con il nostro cliente per dare forma al sogno che lo ha convinto ad acquistare l’immobile.
Le numerose verifiche tecniche che hanno preceduto la progettazione, oltre a consentirci di verificare eventuali vincoli strutturali e impiantistici, hanno consentito di identificare correttamente quali elementi originali era possibile recuperare e ripristinare, come una porzione di soffitto che ha rivelato l’esistenza di una bellissima volta che siamo orgogliosi di avere riscoperto e riportato allo stato originale.
Nell’immagine qui sotto l’Arch. Alessandro Mietto osserva “l’assaggio” dei muri prima della progettazione strutturale.

Il primo obiettivo del cliente era di ottenere una cucina affacciata sul grande living, ambiente ricavato attraverso la demolizione di un muro divisorio che, fortunatamente, non aveva alcuna funzione strutturale.

Il secondo, di ottenere una camera padronale con una grande cabina armadio ed un bagno con accesso riservato.

Il progetto

Un’apertura di 2,5,mt nel muro tra la vecchia cucina e il soggiorno ha consentito di realizzare il primo desiderio. Per una cautela strutturale la parete è stata lasciata parzialmente intatta e rinforzata una struttura di supporto.

Nella camera padronale l’ampia pianta rettangolare ha consentito la collocazione di una quinta  per delimitare l’area del letto dalla cabina armadio. Una nuova apertura di 70 cm, ha permesso di realizzare l’accesso diretto dalla camera al bagno.

Demolizioni, costruzioni e trasformazioni.

La cucina

Nell’ immagine sotto la cucina, sobria e razionale, vista dal soggiorno. La scelta di un pavimento in grès dalle decorazioni classicheggianti ne ammorbidisce la monolicità contestualizzandola nell’ambiente d’epoca.

Un particolare dell’accostamento tra il vecchio parquet totalmente restaurato e la nuova pavimentazione in grès porcellanato. A destra, un altro scorcio della cucina con il tavolo da pranzo in stile e le eleganti sedie in metacrilato trasparenti.  Sulla parete retrostante due ante laccate nascondono una nicchia originale trasformata in capiente contenitore per le stoviglie.

Il soggiorno

Nell’ampio soggiorno affacciato sulla cucina è protagonista il vecchio lampadario a gocce di cristallo fatto restaurare dal nuovo proprietario. Nel salone sono stati ricollocati e riadattati parte degli arredi precedenti di proprietà del cliente.

Il disimpegno

Il suggestivo scenario che si incontra entrando nell’appartamento. Il pavimento originale a è stato restaurato e riportato allo splendore originale, così come tutte porte interne dell’appartamento.
Il soffitto è stato ribassa per accogliere i corpi illuminati e consentire la collocazione di un per la ventilazione meccanica forzata.

I bagni

Particolare cura è stata dedicata allo studio del bagno padronale.con l’obiettivo di realizzare un ambiente accogliente ed equilibrato. Contribuiscono al risultato la parete rivestita con una speciale tappezzeria e l’accostamento materico/cromatico fra la mensola in legno e il lavabo nero. A completare l’accurata scelta dei materiali il rivestimento della doccia in piastrelle esagonali  tortora abbinata che ospita gli accessori nero opaco.

Per il secondo bagno sono stati scelti materiali dai toni neutri più in stile con l’epoca in cui è stato costruito lo stabile..

La camera da letto

Vista della camera padronale con la quinta che, oltre a fungere da ampio schienale al baldacchino moderno, separa l’area notte dalla cabina armadio sul retro della stanza.
Anche nella camera sono stati accostati con equilibrio elementi moderni con eleganti mobili in stile. A fianco, un’immagine della capiente armadiatura addossata alla quinta davanti al passaggio che conduce al bagno riservato.

Le camerette

Anche nelle camerette troviamo dettagli decorativi in stile, come  il piedino a trottola argentato e lo schienale a riccio del letto.

Curiosità

In seguito ad un intervento effettuato anni addietro, la volta di una camera aveva perso il suo aspetto originale, risultando asimmetrica. Il difetto è stato coretto ripristinando la parte destra ricostruendo la struttura in cartongesso.